Giovanna Mascolo: L’impegno istituzionale all’insegna del merito e della parità di genere

“Per noi ‘azienda’ è l’insieme di valori, credenze e principi che i fondatori, io e mio fratello Elio, concretizzano in un’organizzazione fatta di ‘anime’ con cui condividono cultura ed obiettivi” – sottolinea Giovanna Mascolo, che all’attività aziendale affianca l’impegno istituzionale nel Direttivo del Gruppo Piccola Unione Industriali Napoli -.

La Direttrice Certform si racconta in un’intervista per La Repubblica che in occasione della rubrica “Eccellenze Campane 2021” menziona la sua azienda Certform srl e omaggia l’imprenditrice ripercorrendo la sua crescita personale e professionale. Intervista pubblicata sul quotidiano nazionale e disponibile anche per gli abbonati nella versione online.

Il racconto appassionato di una giovane donna capace di dare forma ai propri sogni che insieme a suo fratello Elio Mascolo ha creduto in un progetto nato nella sua terra d’origine e a distanza di dieci anni si distingue per valori e impegno sociale.

Durante l’intervista la Direttrice si è soffermata molto su temi quali la difficoltà delle donne nel conciliare vita-lavoro, la gestione del lavoro agile e tutti gli insegnamenti che una pandemia mondiale ci ha lasciato, sottolinea: “Non è il tempo che si passa in ufficio a determinare la qualità del lavoro svolto”.

Spesso sono proprio le donne ad avere maggiore difficoltà nella gestione dei vari ruoli e per superare il gap  Certform ha deciso già da tempo di abbattere i pregiudizi di genere, trovando nella formazione l’alleata perfetta per fornire gli strumenti giusti alle donne lavoratrici.

Gestire al meglio le proprie responsabilità e le proprie capacità sono competenze da “allenare e allineare” in percorsi di formazione specifici come quello di Certform Academy che si rivolge a donne che ricoprono ruoli strategici in azienda.

L’attenzione di Certform non si sofferma solo sulle donne ma in generale abbraccia le esigenze e le difficoltà quotidiane degli imprenditori nel fare impresa.  Analizzare i fabbisogni reali dell’azienda fornendo strumenti in grado di abbattere i costi e ottimizzare la gestione aziendale: dalla ricerca e selezione delle risorse migliori, l’individuazione di fondi per la formazione aziendale, fino all’adeguamento degli standard di salute e sicurezza. Tutto questo si concretizza nell’innovativa formula di Consulenza C-360 che mira ad un approccio globale.

Quella che fino a qualche tempo fa avremmo definito visione ambiziosa ed utopica oggi si trasforma in unione di intenti e azioni concrete.

Siamo assuefatti da messaggi che ci raccontano la favola della “responsabilità sociale d’impresa” e questo alimenta scetticismo, non facendo altro che alzare barriere tra i giovani e imprese; tra dipendenti e datori di lavoro, perché spesso sono valori dichiarati ma non percepiti e non praticati.

Le imprese sono chiamate ad una presa di coscienza reale e ad un “mea culpa” dove necessario: ricordandosi che alla base di ogni organizzazione ci sono persone che oltre a competenze e professionalità portano il peso di un bagaglio emotivo e personale importante.

I protagonisti della nuova scena imprenditoriale italiana partono proprio da riflessioni come questa.

Lo spirito di condivisione e cooperazione è quello giusto e in occasione del 36’ Convegno dei Giovani Imprenditori tenutosi a Napoli tra il 22 e il 23 ottobre i vertici dell’imprenditoria italiana e giovani imprenditori visionari si sono confrontati con i rappresentanti delle Istituzioni su temi quali l’innovazione e la cultura della sostenibilità.

La Direttrice Giovanna Mascolo ha partecipato in qualità di membro del Consiglio Direttivo del Gruppo La Piccola Unione Industriali di Napoli dando il proprio contributo rappresentando quella fascia di imprenditrici che credono fortemente nell’empowerement femminile basato su percorsi di formazione continui mirati non solo all’acquisizione di nuove competenze ma anche ad una nuova consapevolezza di sé.

“Costruire un’Italia che sia somma delle sue potenzialità, riuscendo così ad azzerare le lontananze che hanno divaricato i suoi territori” è stato uno dei temi del Convegno e la riflessione condivisa tra i membri del Direttivo.

Confidiamo nel potere delle relazioni e nell’impegno di imprenditori come Elio e Giovanna Mascolo affinché il mondo dell’impresa italiana possa pian piano diventare sempre più inclusivo.

Condividi su:

Leave a Reply