Regole d’oro per motivare il team

Sono finiti i tempi in cui il datore di lavoro o i capireparto potevano permettersi di impartire ordini dalla propria stanza d’ufficio. Oggi più che mai un team professionale ha bisogno di essere motivato e ispirato: è adottando questo tipo di atteggiamento che si può fare una netta differenza tra successo ed insuccesso di un’impresa.

Come fare a motivare e, di conseguenza, a farsi ammirare dal proprio gruppo di lavoro? Riuscire a far sentire bene gli altri, soprattutto in un ambiente dinamico e, spesso, sotto pressione, non sempre è facile. Ecco, quindi, alcune dritte per una leadership empatica, che sappia costruire un forte senso di appartenenza e creare un importante coinvolgimento delle persone.

Mantieni alte le emozioni del team

Per essere leader efficaci è necessario motivare gli altri e noi stessi all’azione. Soprattutto nei periodi di forte pressione, quando il raggiungimento dei propri obiettivi sembra davvero distante, è necessario tenere alta la passione nel proprio e nell’altrui lavoro. Come fare? Un buon consiglio potrebbe essere quello di visionare insieme, durante i meeting, degli spezzoni di film in grado di ispirare i dipendenti e cambiare positivamente il modo di pensare. Non a caso, il cinema è la “settima arte” che, con incredibile immediatezza, è capace di conferire una percezione differente della quotidianità a chiunque. Bastano pochi minuti per far riflettere e regalare una buona dose di motivazione.

Premia il tuo team (e non escludere nessuno)

Quando si raggiunge un grande obiettivo è doveroso riconoscere il lavoro svolto dal proprio team, prendendosi magari degli spazi per festeggiare insieme e per fare i complimenti. Ma ricorda di non ignorare nessuno! Ogni organizzazione ha sicuramente delle star, che vengono spesso premiate con incentivi ed innalzamenti di livello. Tuttavia, quando si decide di celebrare una vittoria di team, bisogna cercare di includere tutti, sottolineando i contributi specifici di ogni singolo dipendente. Quale potrebbe essere un buon premio per i propri dipendenti a completamento del progetto? Un regalo molto apprezzato potrebbe essere una meritata pausa! Scegliere un viaggio regalo come benefit (magari un voucher con scadenza a 16/18 mesi) sarà decisamente gradito.

Orienta il team verso la mission aziendale

Ogni leader ha l’arduo compito di far sì che il proprio team si senta totalmente parte del piano che si è deciso di realizzare: non c’è niente di meglio per i dipendenti di un’azienda nel testimoniare le proprie personali vittorie, che possono aver avuto un ruolo importante nel progetto ed un impatto significativo all’interno del gruppo. Per ottenere questo, è importante ricordare i valori che guidano l’azienda: in tal modo porrai una guida generale, che faciliterà l’assunzione di decisioni più in linea con la vision dell’impresa. Se il team concorda appieno con i valori, diventa più partecipe ed è portato a dare consigli. Tutto questo potrebbe condurre, con più facilità, al raggiungimento degli obiettivi. Come disse Jim Rhon, imprenditore statunitense e speaker motivazionale: “La sfida della leadership è di essere forte, ma non brutale; gentile, ma non debole; temeraria ma non prepotente; riflessiva, ma non pigra; umile, ma non timida; fiera, ma non arrogante; dotata di umorismo; ma senza follia”.

Condividi su:

Leave a Reply